Cristianesimo e Islam alla ricerca di parole comuni

L'iniziativa dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose interdiocesano di Nola–Acerra «G. Duns Scoto» per provare a tracciare una pista promettente di dialogo tra le due religioni

Il dialogo interreligioso si impone sempre più come una necessità dei nostri tempi. A tale appello vuole rispondere l’iniziativa promossa dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose interdiocesano di Nola–Acerra «G. Duns Scoto» - con il patrocinio del Comune di Nola - che ha organizzato tre appuntamenti per riflettere sugli spazi d’incontro e di contatto tra mondo cristiano e islamico.

Ospite fisso sarà Moulay Zidane El Amrani, musulmano e docente universitario da anni impegnato sui temi del dialogo interculturale e interreligioso.

Questi incontrerà, il prossimo 4 dicembre, Francesco Iannone, presbitero e direttore dell’Istituto organizzatore; poi, l’11 dicembre, Gaetano Castello, preside della Facoltà Teologica dell’Italia meridionale; e infine, il 18 dicembre, Francesco Miano, docente di Filosofia morale presso l’Università Tor Vergata di Roma.

L’iniziativa, intitolata «In attesa del Messia. Cristianesimo e Islam: alla ricerca di parole comuni», collocata poco prima del Natale, intende individuare una pista promettente di dialogo tra le due religioni nell’attesa del Giorno di Dio, da preparare e vivere percorrendo insieme le vie della giustizia, della fraternità e della pace. Gli incontri si terranno alle 18,30 presso la chiesa dei Santi Apostoli a Nola.


« Torna all'elenco