Con cuore di padre

Il vescovo Francesco Marino apre in diocesi l'anno giubilare dedicato a San Giuseppe

News

«Volendo, come chiesa diocesana, porre un primo segno comune di accoglienza e di adesione all’anno giubilare, vi invito a unirvi, almeno spiritualmente a causa delle norme di sicurezza, alla celebrazione eucaristica che il 27 dicembre p.v., festa della Sacra Famiglia, alle ore 18,30, presiederò nella parrocchia di San Giuseppe, nel comune di San Giuseppe Vesuviano. In spirito di comunione, chiedo ai parroci nelle loro parrocchie di favorire nello stesso giorno, e magari anche allo stesso orario, iniziative analoghe».

Così il vescovo Francesco Marino annuncia l'apertura in diocesi dell'anno giubilare dedicato a San Giuseppe annunciato da papa Francesco con la lettera Patris corde in occasione dei 150 anni dalla sua dichiarazione quale Patrono della Chiesa Cattolica fatta dal Beato Pio IX, l’8 dicembre 1870.

Un anno che è un dono: «Accogliamo con gratitudine - ricorda il vescovo Marino - il dono della speciale indulgenza che la Penitenzieria apostolica con modalità precise ha disposto durante tutto l’anno, secondo le consuete condizioni richieste:

  • a quanti mediteranno per almeno 30 minuti la preghiera del Padre Nostro, oppure prenderanno parte a un ritiro spirituale di almeno una giornata che preveda una meditazione su San Giuseppe;
  • a coloro i quali, sull’esempio di San Giuseppe, compiranno un’opera di misericordia corporale o spirituale;
  • a quanti reciteranno il Rosario, nelle famiglie e tra fidanzati;
  • a “chiunque affiderà quotidianamente la propria attività alla protezione di San Giuseppe e ogni fedele che invocherà con preghiere l’intercessione dell’Artigiano di Nazareth, affinché chi è in cerca di lavoro possa trovare un’occupazione e il lavoro di tutti sia più dignitoso”;
  • ai fedeli che reciteranno le Litanie a San Giuseppe (per la tradizione latina), oppure l’Akathistos a San Giuseppe, per intero o almeno qualche sua parte (per la tradizione bizantina), oppure qualche altra preghiera a San Giuseppe, propria alle altre tradizioni liturgiche, “a favore della Chiesa perseguitata ad intraad extra e per il sollievo di tutti i cristiani che patiscono ogni forma di persecuzione”.
La celebrazione sarà trasmessa in diretta su Videonola, Canale 88 del Digitale Terrestre


Leggi la lettera del  vescovo Marino


← Torna all'archivio




Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
design komunica.it | cms korallo.it