Una sola cosa con Cristo per un mondo pieno di vita

Le parole del vescovo Marino durante l'omelia per la Solennità del Corpus Domini

News


Ieri, presso la Basilica Cattedrale di Nola, il vescovo Marino ha presieduto il Pontificale per la Solennità del Corpus Domini

«La nostra celebrazione  di oggi  - ha detto durante l'omelia - è un passo in più nella speranza, perché nelle difficoltà che stiamo vivendo, sperimentiamo l'amore di Dio, che cammina con il suo popolo. Il Signore Gesù è con noi. La festa del Corpus Domini ci ricorda questo, il Signore Gesù è il cibo e il nutrimento che sostiene il nostro cammino. Abbiamo ascoltato le parole di Mosè nel ricordare al popolo della libertà donata da Dio e che va conservata nell'entrare in possesso della sua terra. Mosè indica al popolo come leggere la sua storia: il deserto era necessario per imparare che "non di solo pane vive l'uomo ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio". E anche noi siamo chiamati fare la stessa riflessione del popolo. Ci aiuta la festa di oggi. Quello che abbiamo vissuto come possiamo leggerlo alla luce dell'Eucaristia?. Ci aiuta San Paolo: "Il calice della benedizione non è per noi comunione con il sangue di Cristo? E il pane non è forse comunione con il corpo di Cristo?". Gli avvenimenti ci invitano ad essere una sola cosa in Cristo. Nelle circostanze che stiamo vivendo si rafforzi il vincolo della carità, della solidarietà, dell'attenzione al fratello. Se faremo questo allora è vero che nulla sarà come prima, perché tutto si può rinnovare alla forza dell'Amore. Uomini e dei scoprirono che "non di solo pane vive l'uomo", noi scopriamo che nell'unico corpo di Cristo siamo chiamati a vivere l'amore fraterno. La festa di oggi è un richiamo ad una grande verità: noi cristiani siamo chiamati ad essere sacramento della comunione con Cristo e con tutto il gente umano, un richiamo a costruire un mondo più bello, pieno di vita. Dimoriamo in Gesù Cristo perché lui dimora in noi. Mangiando nella fede Gesù Cristo, davvero noi possiamo agire e vivere come lui».



← Torna all'archivio




Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
design komunica.it | cms korallo.it