Ufficio Beni Culturali

 

 Ufficio per le Comunicazioni sociali

Chiusura degli uffici 

Cresime in Cattedrale

 

Scegli come contattarci.

Telefonicamente o per email, ogni ufficio diocesano proverà a dare risposta alle tue domande.

Clicca su ogni ufficio per avere qualche notizia in più sull'attività di ognuno. 

 

Ufficio Beni Culturali

Direttore dott.ssa Tonia Solpietro
Via San Felice, 30 - 80035 - Nola

Orari e giorni di apertura ufficio: lunedì-martedì-giovedì-venerdì, ore 9:00-13:00

Orari e giorni di apertura archivio: venerdì, ore 9:30-13:00

 

L'Ufficio per Beni culturali ha come principale finalità quella di garantire la tutela, la valorizzazione, la fruizione, l'adeguamento liturgico e l'incremento dei beni culturali ecclesiastici e dell'arte sacra, presenti sul territorio diocesano. In particolare, mantiene i contatti e collabora con le Soprintendenze competenti per il territorio nelle materie, nelle forme e secondo le procedure previste dall'Intesa 13 settembre 1996 tra la Conferenza Episcopale Italiana e il Ministero per i beni culturali e ambientali; mantiene i contatti e collabora con altri organi delle Pubbliche Amministrazioni competenti in materia di beni culturali nelle materie, nelle forme e secondo le procedure previste da eventuali altre intese.

Negli ambiti di sua competenza, infine, l'Ufficio opera allo scopo di facilitare il dialogo, lo scambio di informazioni, la circolazione di esperienze e di competenze, la collaborazione all'interno della diocesi, tra diocesi della Regione e dell'intera Nazione. Opera inoltre per favorire la collaborazione tra istituzioni, associazioni e gruppi ecclesiali e istituzioni operanti nell'ambito dell'arte e dei beni culturali. Le competenze dell'Ufficio si estendono a tutte le materie e le iniziative nelle quali si esprime la conoscenza, la tutela, la valorizzazione, l'adeguamento liturgico e l'incremento dell'arte sacra e dei beni culturali ecclesiastici compresi gli archivi storici, le biblioteche, i musei e le collezioni esistenti nella diocesi. Per quanto riguarda le questioni attinenti la liturgia, l'edilizia di culto, la catechesi, il turismo, i problemi giuridici ed altre eventuali aspetti relativi alla tutela dell'arte sacra e dei beni culturali, l'Ufficio procede in collaborazione con i competenti Uffici e organismi di Curia.

L'attività dell'Ufficio si svolge in ossequio alle norme canoniche universali, nazionali e diocesane e fa particolare riferimento alle “Norme per la tutela e la conservazione del patrimonio storico - artistico della Chiesa in Italia”, approvate dalla X Assemblea generale della C.E.I e promulgate il 14 giugno 1974; agli Orientamenti “I beni culturali della Chiesa in Italia”, approvate dalla XXXVI Assemblea generale della C.E.I e promulgate il 9 dicembre 1992; alle Note pastorali della C.E.I. “La progettazione di nuove chiese”, promulgata il 18 febbraio 1993 e “L'adeguamento delle chiese secondo la riforma liturgica”, promulgata il 31 maggio 1996; all’intesa programmatica tra la Regione Campania e la Conferenza Episcopale Campana per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali appartenenti ad enti ed istituzioni ecclesiastiche., 13 maggio 2002.

Allo scopo di perseguire le finalità che gli sono state affidate, l'Ufficio: svolge compiti di consulenza a favore di enti ecclesiastici e civili; è a servizio dei rappresentanti degli enti ecclesiastici allo scopo di istruire le pratiche da sottoporre all'esame della Commissione diocesana per l'arte sacra e i Beni Culturali; mette in esecuzione le decisioni della Commissione che abbiano ricevuto l'approvazione dell'Ordinario diocesano, anche per quanto attiene ai rapporti con le Soprintendenze e altri eventuali Pubbliche Amministrazioni; effettua visite e sopralluoghi; organizza e prende parte a incontri, seminari, convegni e iniziative formative sia in forma autonoma, sia in collaborazione con altri organismi ecclesiastici e civili; con la collaborazione della Commissione, elabora circolari, comunicazioni e strumenti, predispone iniziative e servizi per agevolare la formazione, la documentazione e l'informazione; si interessa di curare l'inventario diocesano dei Beni artistici e storici mobili.

 

 


Torna all'elenco