Ordine Francescano Secolare

 

L’origine dell’Ordine Francescano Secolare (OFS) attuale risale a otto secoli fa, quando anche i cristiani laici manifestarono il desiderio di condividere il cammino evangelico di Francesco di Assisi. Ad essi egli propose di vivere il Vangelo nella propria giornata, nella propria famiglia, nel proprio lavoro.

Con il “Memoriale Propositi”, il documento che contiene il proposito, la professione, la consacrazione dei Fratelli e delle Sorelle della Penitenza che vivono la loro esistenza nelle proprie case, prima Regola dei Fratelli e Sorelle della Penitenza, nel 1221 vede la luce ufficialmente il Terz’Ordine Francescano.

Nel proposito di "riparare la Chiesa", Francesco, con un’intuizione ispirata e profetica, che anticipò di ottocento anni l’ecclesiologia del Concilio Vaticano II, seppe promuovere la vita del cristiano laico, indicando a "coloro che vivono nel mondo" - sposati e non sposati, di ogni età e condizione - un percorso di crescita umana e spirituale, favorevole all’edificazione della Chiesa e alla realizzazione della sua missione tra gli uomini.

Dai primi nuclei di Fratelli e Sorelle della Penitenza, prende le sue origini l’attuale Ordine Francescano Secolare (OFS), formato dai battezzati che desiderano vivere l’ideale evangelico seguendo l’esempio di S. Francesco di Assisi, impegnandosi a farlo secondo la specifica Regola.

Dopo le Regole di Papa Nicolò IV (1289) e di Papa Leone XIII (1883), all’indomani del Concilio Vaticano II ed in seguito ai grandi mutamenti emersi ci si rende conto che anche la Regola deve essere aggiornata, così Papa Paolo VI nel 1978 dona all’Ordine Francescano Secolare la Regola attuale.

L’OFS è una fraternità ecclesiale, cioè un ordine approvato dalla Chiesa, facente parte della grande Famiglia Francescana diffusa nella Chiesa e nel mondo. Non è un "movimento", né un gruppo di preghiera, né una associazione; infatti per seguire la vocazione individuale di appartenenza all’OFS, è necessario un rito di professione pubblica, a conclusione di un periodo di alcuni anni di discernimento e formazione e di partecipazione alla vita di fraternità. È un Ordine presente oggi in tutto il mondo con circa un milione di fratelli professi e si estende come proposta di cammino francescano anche ai giovani (Gioventù Francescana) e ai bambini (Araldinato) con appositi itinerari di fede.

Una aspetto peculiare dell’OFS è la Fraternità. La formula di professione dice che l’appartenenza all’OFS è un impegno personale, preso davanti alla Chiesa e da Lei accolto, che coinvolge tutta la vita dell’individuo. Tuttavia questo impegno a vivere il Vangelo secondo il carisma di San Francesco non procede in maniera individuale ma insieme a fratelli e sorelle, con cui si cammina nella consapevolezza di essere chiamati e amati dallo stesso Padre.

Altrettanto fondamentale è la centralità della Parola, "l’assidua lettura del Vangelo", secondo uno stile di vita che la Regola sintetizza come un passare incessantemente "dal Vangelo alla vita e dalla vita al Vangelo".

Per attuare il legame fra il Vangelo e la propria vita, per trasferire la vocazione all’OFS nel concreto della quotidianità, i Francescani Secolari si impegnano a vivere da cristiani insieme a fratelli e sorelle, in armonia con il creato, con le creature, con tutti gli uomini nel mondo, senza alcuna distinzione. Ciò significa conciliare le molte responsabilità della vita di laici con un coerente cammino di crescita umana, spirituale e sociale, alimentata e sperimentata nella fraternità di appartenenza. Questa ricchezza va riportata in tutti contesti del proprio vissuto (famiglia, lavoro, parrocchia, politica, sociale, ...), per promuovere nuove e ampie relazioni, nella dimensione della Fraternità universale rivolta indistintamente a tutti gli uomini e a ogni elemento del creato, divenendo così uno strumento prezioso in funzione del bene comune.

La proposta di San Francesco è sempre attuale, in un mondo come quello di oggi, dove la solitudine e l’individualismo disgregano il tessuto delle relazioni umane. I Francescani Secolari sono guidati dalla sua storia e dai suoi insegnamenti: il suo lasciarsi attrarre dall’amore e dal dolore del Crocefisso ma anche dalla improvvisa e straordinaria dolcezza donatagli dal bacio al lebbroso, dal lavare i piedi ai fratelli.

Attualmente L’OFS è organizzato in Fraternità locali ciascuna con un proprio Consiglio, composto di fratelli e sorelle al servizio della Fraternità per proporre ed organizzare la vita fraterna. Le Fraternità presenti in una regione (monastica) esprimono un Consiglio Regionale. Così anche le Fraternità nazionali, tramite i Consigli Regionali, eleggono un Consiglio Nazionale; infine tutte le Fraternità del mondo attraverso i Consigli nazionali nominano un Consiglio Internazionale (CIOFS) che ha sede in Roma.

I Consigli sono presieduti da un Ministro e sono assistiti da un Assistente Spirituale appartenente ad una delle componenti dell’Ordine dei Frati Minori.

L’Ordine Francescano Secolare è presente nella Diocesi di Nola in 15 Fraternità locali:

  • Boscotrecase (Chiesa S. Francesco d’Assisi),
  • Cicciano (Parrocchia Immacolata),
  • Lauro-Fontenovella (Chiesa SS. Annunziata),
  • Liveri (Convento S. Maria a Parete),
  • Marigliano (Convento S. Vito),
  • Marzano di Nola (Parrocchia S. Trifone),
  • Nola-San Biagio (Parrocchia S. Biagio),
  • Nola-Santa Croce (Convento Frati Cappuccini),
  • Pago del Vallo di Lauro (Parrocchia S. Maria di Costantinopoli),
  • Palma Campania (Parrocchia del SS. Rosario e Corpo di Cristo),
  • Roccarainola (Parrocchia S. Giovanni Battista),
  • San Gennaro Vesuviano (Convento S. Gennaro),
  • Sant’Anastasia (Convento S. Antonio),
  • Somma Vesuviana (Convento S. Maria del Pozzo),
  • Taurano (Convento S. Giovanni del Palco).

Per ulteriori informazioni:

  • ofs.campania.it (il sito della Fraternità regionale della Campania)
  • ofs.it (il sito della Fraternità nazionale)
  • ciofs.org (il sito del Consiglio Internazionale dell’OFS)



In questa sezione



Eventi
Santo Rosario con il vescovo

Santo Rosario con il vescovo

Diretta su Videonola


Vigilia di Pentecoste

Vigilia di Pentecoste

Primi Vespri in Cattedrale con il vescovo


Anniversario di ordinazione sacerdotale

Di don Antonio Spadafora



Ultimi Post Blog
Quello che doniamo dà senso alla nostra esistenza

Quello che doniamo dà senso alla nostra esistenza

Una domenica mattina alla parrocchia Santa Maria La Pietà di San Giuseppe Vesuviano. La redazione di inDialogo ha iniziato il suo viaggio tra le parrocchie della diocesi


I cardinali esiliati da Napoleone

I cardinali esiliati da Napoleone

Furono ben tredici, condannati per aver disertato il rito civile e religioso del matrimonio con Maria Luisa d'Austria


Cenzina, vittima di carenze sistemiche

Cenzina, vittima di carenze sistemiche

In lungo post su Facebook, don Salvatore Purcaro ricorda Vincenza Cimitile, uccisa la scorsa settimana dal fratello mentalmente instabile

Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
design komunica.it | cms korallo.it.